Se niente importa, non c'è più niente da salvare

martedì 23 dicembre 2008

martedì 16 dicembre 2008

2 ANNI!!!!!!!


Secondo compleanno del mio blog...wow...

giovedì 11 dicembre 2008

11 dicembre 2008


Ho aperto questo il blog il 16 dicembre 2006 cioè due anni fa.

Due anni, mi fa impressione a pensarci. Cosa è successo in questi due anni? E' cambiata la mia vita?

Sì, è cambiata nel senso che ho intrapreso un cammino dentro di me e oltre a essere invecchiata, sono cresciuta. Lo vedo in tante cose, nel mio modo di pormi, di ragionare di vedere le prospettive. Ho 27 anni e mezzo e vissuto almeno 4 vite. Mi piace pensare di essere all'inizio della quinta adesso.

In questi due anni ho perso per strada molte persone, non perchè siano morte ma perchè si sono allontanate o io le ho allontanate... meno male che ne ho acquisite di nuove!

Che mi hanno voluto bene e spero continuino a volermene...

In questi due anni il cuore ha fatto qualche sussulto, e mi ha dimostrato di essere ancora vivo.

Ma non ha mai più battuto come un tempo, e forse non accadrà più.

Devo dire che mi sono quasi "rassegnata" all'idea di non amare più nessuno così. E che il dolore rimanga sempre presente nelle mie giornate.

Per il terzo anno di blog, oltre alla quinta vita mi auguro un nuovo cuore.

martedì 2 dicembre 2008

Le ciglia


Avete mai fatto caso alle ciglia?

Io sono abbagliata dalla bellezza delle ciglia.

giovedì 27 novembre 2008

TWILIGHT


Insomma io il libro non l'ho letto. Lo guardavo in libreria e non mi decidevo, copertina troppo cupa, storia che poteva essere horror..e non l'ho comprato.

Poi ieri sono andata al cinema a vedere il film , e ci sono andata perchè ho letto su un giornale una critica sprezzante, scritta da un uomo, che lo definiva un Harmony.

A quel punto era mio, già per spirito di opposizione.

E se fosse stato un horror? Un noiosissimo fantasy?

Corro il rischio, mi son detta.

E poi ovviamente è stato splendido.

Un film per donne. Fatto da una donna, scritto da una donna e tutto, ma proprio tutto per noi fanciulle.

Dal protagonista, ma che figo assurdo, all'amore onnipresente in tutto il fim.

Ma soprattutto dà sui nervi ai signori uomini, e per un semplice motivo: Lui è perfetto. Sì è vero, è un mostro, ( buono) ma si COMPORTA in modo perfetto.

Non ne sbaglia una, è sempre presente, si prende cura di lei, ogni volta che c'è bisogno lui arriva, non è lagnoso nè sfigato, e non ha paura di dichiararsi, e la ama a qualunque costo. E lei per lui fa qualunque cosa..

Capite perchè è un film da donne che fa sbuffare gli accompagnatori che volevano un po' di sangue ? ;-)






martedì 25 novembre 2008

Incubo Facebook


Sei su facebook?
Ovviamente sì. Conosco una sola persona che non è su facebook, ed è Roberta la mia collega, tutti gli altri ci sono.
Con inevitabili conseguenze.

Su facebook ci sono tutti i tuoi ex compagni di classe, che oggi sono:
-più belli/con figli/vivono all'estero
Su facebook ci sono anche i tuoi ex amanti, che oggi sono:
-sposati/con figli/ vivono all'estero
Su facebook ci sono i tuoi ex fidanzati, che oggi sono:
- non lo so e non lo voglio sapere
Su facebook ci sono i tuoi colleghi, che oggi sono:
- al lavoro ( io no e mi sgamano)

Dopo l'entusiasmo iniziale inizio a detestare faccialibro...

domenica 23 novembre 2008

New life new look...


Nuova vita..rinascita... e nuovo look!!!


Voglio cambiare ed esprimere il mio vero io, che è molto molto vanitoso...inizio dal trucco (già iniziato) poi passo ai capelli (in fase di studio) poi le unghie ( ste c...o di unghie mi tolgono il sonno)...


venerdì 14 novembre 2008

Post dedicato alle Roberte


Conosco due Roberte, che detto così sembrano due cocorite. E invece sono due ragazze, giovani donne, via.

Una è la mia collega storica (vedi post "la storia del ramo") con la quale condivido gioie e dolori quotidiani dovuti al nostro lavoro, ed è colei che mi sopporta nelle mie innumerevoli paranoie da lavoro quali:
- e i miei rimborsi spesa?
- e se mi danno un calcio nel sedere?
- e se ho fatto una cazzata?
- e devo chiamare tizio? e devo far finta di niente con caio? ( ah queste non sono di lavoro..e vabbhè a volte vario).
Roberta 1, per intenderci la mia collega, ha un carattere decisamente particolare e detto tra noi non te la manda a dire. E, se al principio, io facevo fatica a nuotare nel suo mare di parole a oggi riesco a pagaiare tranquilla e godendomi la traversata.

L'altra Roberta, è una riscoperta.
Io e lei ci conosciamo dalla prima superiore, da quando (e me lo ricordo benissimo stranamente) un giorno a una manifestazione di piazza Giulia ci presentò.
Io con la mia camicia a quadri gialli e neri di mio nonno (AAAAAAAAAAAAAAAAARGH) e i miei capelli corti.
L'Anarchia come ideale e una vita cruda che non sapevamo come digerire.
Insieme abbiamo avuto momenti bellissimi, quei momenti tra ragazzine in cui ci si confida, si fuma insieme e si parla dello stesso bellissimo ragazzo.
Solite cose, ma in più la sottile fortezza nelle mani di avere insieme la speranza di qualcosa di meglio. Di una vita migliore.

Poi sono passati gli anni, i ragazzi, la scuola e un pezzo di vita.
E ci siamo allontanate.
Per poi rincontrarci e leggere nei nostri occhi, a vicenda, cose che noi sole sappiamo di aver vissuto.
La mia vita ora è migliore. La sua è ancora molto difficile. E vorrei starle, se posso, vicina.

Ho dedicato questo post alle due Roberte di oggi. Le donne che sono e che diventeranno.


Ogni tanto è bello anche essere felici per chi ti è vicino.

domenica 19 ottobre 2008

Kidult


Quando siamo diventati adulti ? E come si torna indietro?

Questa è una domanda che si fa Meredith in Grey's Anatomy.


Io sono diventata adulta da bambina e quindi, finora, ho cercato di riprendermi la bambina che non sono stata.

Da oggi il mio proposito è diventare adulta non solo nella sofferenza, nelle scelte, nelle cose sgradevoli. Voglio diventare un'adulta anche nelle cose belle.

Nell'avere un posto mio dove stare, una mia indipendenza. E affrontare queste cose senza paure.


Wow che proposito..

domenica 12 ottobre 2008

Per fortuna ci sono le zucche!


Traggo poche soddisfazioni dal cambio di stagione, una che mi dà un pizzico di gioia d'autunno sono le zucche.. posto che non le mangio (non mi piacciono) adoro vederle..guardarle..disporle..


Mi fa autunno, mi fa casa, mi fa famiglia..


giovedì 2 ottobre 2008

Vedi Napoli e poi muori ( tiè)


Spero di non morire ora che l'ho vista.. e la racconto dalla A alla Z:


A come aria, irrespirabile piena di fumi di dubbia provenienza o di smog di un traffico tremendo

B come bambini, che ti guardano con aria di sfida e ti buttano sotto gli occhi lattine di fanta per far vedere che sono superiori

C come cani, abbandonati, ovunque, che trovano riparo in cassonetti colmi di spazzatura

D come donne, più in carne che nel nord forse per i dolci che qui sono giganti rispetto ai nostri striminziti bunet

E come emergenza, perenne, dei rifiuti. Qualcuno si dice li avesse tolti, ma solo dal centro

F come freghiamo chi arriva, tanto l'importante è che ci riusciamo nell'immediato

G come giustizia, che non c'è

H come hotel dove ero l'unica ospite

I come immondizia, ovviamente, ovunque

L come lotta, dei comitati contro l'inceneritore

M come miseria

N come il napoletano, si parla solo quello

O come oltre, siamo oltre ogni previsione e confine

P come persone, quelle che capiscono e vogliono cambiare

Q come qualunquismo, che generalizza le situazioni senza metterci il piede dentro

R come rotto, sgualcito, cose nuove nons e ne vedono quasi

S come speranza

T come tumori

U come ultimi

V come Vesuvio che guarda tutti dall'alto

Z come zeppole, per digerire tutto l'alfabeto

lunedì 22 settembre 2008

Omonimia


Sicuramente vi sarà già capitato, avete scritto il vostro nome su google per vedere se apparite su qualche pagina e perchè . Ebbene sì, tutti siamo un po' vanitosi ed egocentrici e ci piace vedere se abbiamo un piccolo posto nella piazza globale.

Io poi sono un'affezionata del mio nome su google, i miei due bei link- facebook e un premio per la tesi- appaiono e mi confermano che esisto.

C'era anche un tempo in cui apparivano anche i miei articoli di giornale, ma quella è un'altra storia.

Ora invece ci sono altre due ragazze con il mio nome.

Due omonime in pratica.

Solo che sono più giovani, 20 una e 23 un'altra.

Una ha concorso per Miss Italia, l'altra è poetessa.

Capirete che già avere delle omonime è scocciante, in più fighe e intelligente e pure più giovani...

In cosa potrei distinguermi?

Forse fondo una setta, almeno sono originale.

martedì 16 settembre 2008

Diario di bordo


Diciamo che per ora la traversata è tranquilla, il tempo nuvoloso ma non piove.

L'essere soli sulla nave a volte mi dà un senso di rinascita e di forza, in altri momenti di solitudine nel parlare con me stessa e basta. Ma è solo l'inizio, c'è l'entusiasmo della nuova avventura e la cambusa piena.

Per ora come hobby mi sto facendo crescere le unghie e sconfiggere la mia nevrosi da masticamento che dura da più di vent'anni. Dura anche se non sembra.

Tra 2 settimane dovrei approdare su un'isola che si chiama Napoli e iniziare una esplorazione di circa 10 giorni, sono scettica e impaurita ma è tappa obbligata.

Cosa si dicono i marinai per portarsi fortuna?


martedì 9 settembre 2008

Alla ricerca di me


E' partita la nave con me a bordo alla ricerca di me. Cioè, pare che mi sia persa da qualche parte e che ora debba andare a riprendermi.

La nave da cui sono salpata non è un transatlantico (e fa acqua anche da qualche parte) ma tutto sommato è abbastanza in grado di affrontare il viaggio, scogli sulla via e tempeste permettendo.

Di dove esattamente mi sia persa ci sono notizie contrastanti e vari puntini disegnati sulla mia mappa, non c'è dubbio che mi farò aiutare nella faticosa ricerca e spero di riuscirci davvero.

Necessito ritrovarmi, possibilmente senza prendere a bordo troppi pirati durante la navigazione...






domenica 10 agosto 2008

Rientro dalle vacanze

Son tornata!!! E volevo tornare, mi son piaciute, mi son divertita eccetera eccetera ma volevo tornare perchè per la prima volta dopo tanto tempo ho voglia di fare qualcosa.
Che nel mio caso significa riniziare da capo: con il lavoro (vedi altro post), con le amicizie (troppe delusioni, troppo voler bene buttato) con l'amore (troppi cuori già affittati da qualcun altra, troppe locazioni in nero).
Voglio indietro, come in Luci a San Siro che ho messo sotto, i miei vent'anni.
E l'unica cosa buona che mi viene in mente che ho fatto nei miei vent'anni è stato l'Erasmus.
La cosa che mi ha dato gioia è stata il mettermi in gioco, da zero e crearmi degli affetti nuovi e una nuova vita.
In sei mesi ci sono riuscita e per me è stata una grossa soddisfazione.

Ora vorrei riprovare la stessa sensazione di ricominciare e spero di riuscire a farlo qui, ma se non ce la farò non ho timore a prendere e ad andarmene.

Stare a Parigi in questi giorni mi ha dato nuova fibra e nuova energia e possibilità di farcela.

Courage :-)

Ridammi indietro i miei vent'anni

sabato 2 agosto 2008

AAA..lavoro azzurro cercasi!!





Ecco anzichè cercare un principe azzurro, (oramai ho trovato solo principi occupati o in pensione o troppo reumatici per salire a cavallo)cerco un lavoro azzurro.
Mi spiego, mi son resa conto che io ho nel lavoro lo stesso approccio che tengo nei confronti delle relazioni sentimentali.
Ciò mi preoccupa, essendo io single..

Analizziamo meglio la faccenda oscura: io lavoro da tre anni nello stesso posto che ho trovato senza cercare e per puro caso per i miei studi.
Che è come dire che ho incontrato il mio attuale fidanzato da tre anni per caso e senza cercarlo grazie all'università.

Il mio lavoro mi piace, ha ottimi lati positivi ma non imparo più nulla, non mi appassiona più.
Che è come dire che sto fidanzato è bravo e gentile, ma la nostra vita sessuale si è azzerata.

Il mio lavoro è una cosa più o meno certa e chiunque io senta in minima parte (non entrando nel dettaglio) mi invidia.
Ecco sto fidanzato è carino e fedele e questo crea invidia con i fidanzati malvagi delle altre.

Ma insomma il fidanzato io non lo amo più. Cioè lo stimo e lo rispetto e non rinnego nulla del nostro passato anzi. Sono cresciuta molto con lui.

e quindi ...urge trovare un nuovo fidanzato ops lavoro che mi faccia di nuovo battere il cuore..ops che mi appassioni di nuovo.

Quindi...AAA lavoro azzurro ( o blu o fucsia..) cercasi...

giovedì 10 luglio 2008

Sono fiera di me!!!

Sono fiera di me!!! Del mio discorso perfetto! Di tutto!!!!


:-p

sabato 5 luglio 2008

martedì 1 luglio 2008

Le cose cambiano




E' così, non sono immutabili.

Da bambina pensavo che andare a trovare Ginetta, la vecchia "nonna", fosse una scocciatura, e mi annoiavo da morire, nonostante le sfogliette all'albicocca che mi dava. Da adolescente ci ho portato almeno due fidanzati, perchè lei se ne intendeva in fatto di uomini bastardi. Da quasi donna adulta che sono non potrò più fare i suoi 4 scalini e prendere l'ascensore per 7 piani, arrivare ed essere investita dal verde laccato delle pareti di casa sua.

Ginetta se n'è andata, per fortuna non per sempre.

Ma l'abbiamo trasferita perchè non più in grado di vivere da sola in una casa di riposo. Con dolore e sofferenza per tutti.

Di 64 anni vissuti nella stessa minuscola casa, o meglio appartamento, rimangono milioni di ricordi e di oggetti. Minuzie che lei ricorda a mendito.

Oggi ho trovato un mini metro da sarta che lei portava in borsetta, con la scatolina ricamata a mano. Mi ha detto esattamente quando e dove l'ha comprato.

E l'ombrello? E' del '63 comprato a Parigi quando per vivere vendeva i fiori a Les Halles.



Se ne va da quell'appartamento la vecchina più bella e longeva del palazzo, portatrice di storie e di tanto cuore.



Oggi l'ho vista seduta davanti alla finestra della sua nuova stanza, intenta a disegnarsi con la matita le sopracciglia.

Mi sono commossa, perchè una signora di 91 anni ha tantissimo da insegnarmi, a cominciare dal rispetto per se stessi, che non l'abbadonerà mai.

venerdì 6 giugno 2008

Mani bucate!!!!!




Mi servirebbe questo.... sto decisamente spendendo troppo!!!

sabato 31 maggio 2008

pc nuovo, mp3 nuovo, stampante nuova, mouse nuovo...



Pc nuovo, mp3 nuovo, stampante nuova, mouse nuovo...




e che sarà mai?




Mi sto costruendo un nido tecnologico, non c'è che dire..ora serve solo capire come funziona tutto.. ho più libretti di istruzioni in mano che un geometra mappe catastali..e come gentilmente mi ha fatto notare QUALCUNO sono negata in questo ambito.


Eh ma, ho risposto io, "ho altre qualità":




:-p


:-)



domenica 25 maggio 2008

A tempo determinato


Sarà l'atmosfera uggiosa..saranno i giorni e gli anni che passano ma mi è venuto in mente che la vita è un contratto a tempo determinato di cui non conosciamo la scadenza.

Non avremo il rinnovo, solo la stipula fatta tanto tanto tempo fa.

E i pregi e i difetti di un qualunque posto di lavoro: i colleghi simpatici e non, gli stronzi, le liti e le perdite.

Ma allora mi ci voleva anche un amore a tempo determinato?

Certo, così almeno ho la certezza che la parola "fine" la metto io e nessun altro.

Che magra consolazione..ma già qualcosa.

Il mio amore 2007-2008 termina a luglio. (O prima?)

Ma è stato un bell'amore nei pochi intensi momenti vissuti insieme.

E di questo non posso che esserne fiera e contenta.


Roberta dice che "dobbiamo prenderci il diritto di essere felici", mai stata più d'accordo.

Io questo diritto me lo sono preso e sono stata felice con grandi e veri sorrisi in quello che mi ha dato questo piccolissimo e tenero amore.


E adesso che la scadenza arriva, non resta che salutare.


E dare spazio a ciò che arriverà, senza rimpianti.

Tutto quello che ho vissuto, soprattutto dall'inizio dell'anno a oggi, è stato bello. Altre parole non me ne vengono.



.

venerdì 9 maggio 2008

Venghino siore e siori!!!


Venite in cartoleria!! Scegliete cosa vi serve per la vostra scrivania!

Svendita di post-it color fragola e puntine col dorso pistacchio!

mercoledì 7 maggio 2008

pensieri di treno


Mi è capitato recentemente di passare tante, ma proprio tante, ore in treno. In genere io prendo poco il treno e prediligo l'aereo per motivi di tempo ed economicità e i rapporti umani su questo mezzo sono in genere molto risicati. Un buongiorno quando mi seggo e un "sì grazie salatini e succo di arancia" alla hostess. Ah anche il buongiorno quando mi alzo e scendo. Fine. Stop.
Ognuno si legge la sua rivista o guarda fuori o dorme (come me).
Ebbene in treno non sono riuscita a dormire neanche mezz'ora, troppo intrigata da tutti gli esseri umani che mi circondavano.
In treno si sa, si può parlare al cellulare e questo significa che tutti, nel raggio di cinque posti sanno i fatti tuoi e per contro, io so i fatti di chi parla. Mi è capitato quindi di scoprire che la mite ragazzina con la molletta a farfalla seduta di fronte a me fosse incinta, sola, e che nessuno in famiglia a parte la nonna le rivolgesse più la parola.

Mi è capitato di scrutare attentamente una donna bella e appariscente seduta accanto a me e scoprire che lo strato di fondotinta che la ricopriva non era inferiore ai 2 cm.

Ma soprattutto mi è capitato di vedere che per affrontare un viaggio lungo un tempo ci si portava un libro (come me che sono antica) o riviste o enigmistica e invece adesso la più parte dei viaggiatori si porta il pc e guarda film/cartoni animati in caso di bambini o ascolta musica dal pc.

Seduta in un posto da 4 in Eurostar i miei tre vicini hanno eretto tre barriere formate dalle loro schermate e con le cuffie nelle orecchie hanno affrontato il viaggio.

Che cambia tra una barriera di un libro a una barriera di un notebook? Secondo me che ti estranei molto di più dalla realtà, non senti nulla se non il film e la conoscenza dell'altro ne patisce.

Quando l'unico non sceso dopo Bologna, seduto davanti a me ha chiuso il pc e ha sbuffato dalla noia io ho sorriso e ho pensato che gli sarebbe passata di più se mi avesse parlato.

E infatti quando mi ha parlato ci siamo divertiti a conoscersi con quel modo lieve in cui puoi chiedere tutto tanto tra 2 ore si scende.


domenica 27 aprile 2008

Fischia!



Non c'è che dire provengo da Ischia e dalle montagne svizzere..ho comprato qualunque cosa !!!
Lo shopping è sempre una buona cura, per la Visa e per me..


sabato 19 aprile 2008

blog in pausa



In attesa del cd delle foto.. il blog è in pausa..di riflessione..
La sottoscritta si toglie dai forum e via dicendo per un po'. Vado in disontissicazione da parole che a volte non hanno significato e sono solo lettere scritte una di seguito all'altra.
Vado a rifarmi il curriculum, ufficio stampa mi aiuti? :-p

venerdì 4 aprile 2008

L'eleganza del riccio




"Non mi hanno riconosciuta" dico
Mi fermo in mezzo al marciapiede, tutta frastornata.
"non mi hanno riconosciuta" ripeto.
Kakuro si ferma a sua volta, la mia mano ancora sul suo braccio.
"E' perchè non l'hanno mai vista" mi dice. " Io la riconoscerei sempre e comunque."


Mi ricorda un po' una poesia di Montale, questo pezzo. "ho sceso dandoti il braccio milioni di scale"
Un po' il mio sogno questa frase,i sogni che al mattino svaniscono.

lunedì 31 marzo 2008

Brava!Brava!Brava!

Finalmente un post di elogio!
Brava Federica! Solo scelte azzeccate! Brava!
Fai benissimo! Scegli sempre le persone giuste!
Necessito veramente di scrivere un libro tanto sono brava e furba!
Lo intitolerò... mah adesso devo trovare un'ipirazione... "come farsi trattare da nullità in 10 mosse" credo vada bene..
Già ero avanti con la stesura, grazie alle simpatiche persone di cui mi ero circondata, ma ora sono giunta talmente avanti da essere arrivata all'ultima pagina!
Troverò certamente un editore interessato visto il gran successo di pubblico previsto dall'oroscopo..
:-) ridiamoci su che è meglio...

martedì 11 marzo 2008

Gabbiani senza tom tom


Dove ci si aspetta di vederli i gabbiani?

Al mare. In questo momento mi sento un gabbiano che vola in cielo. Ma ho sbagliato destinazione, mi sa... quello che vedo sotto di me non è il mare...è la discarica di Borgaro...

( foto di oggi)

sabato 8 marzo 2008

Per le Donne


Oggi è l'8 marzo. Nella mia somma ignoranza fino all'anno scorso non ne conoscevo tutti i risvolti storici ma solo pochi accenni, poi mi è capitato di dovermi documentare e ne ho finalmente scoperto le radici.

Quindi scelgo, consapevolmente, di festeggiarlo.

Non andrò a spogliarelli o similari che ne sono un risvolto allegro di quello che si chiama "progresso", ma mi limiterò a festeggiare questa ricorrenza facendo una riflessione e una dedica.

La riflessione è sulla solidarietà femminile, che non esiste. Mi domando se mai sia esistita e se, ai tempi del 68 in cui il femminismo era ben più radicato di oggi, si percepisse come reale.

Una volta ho letto da qualche parte che il tradimento in sè è ferire un'altra donna, consapevolmente.

Quante donne riflettono su questo? Io per prima non ci avevo mai pensato.

La mia dedica e i miei auguri sono per tutte le Donne, anche quelle che non ho ancora conosciuto.

lunedì 3 marzo 2008

L'amore degli altri


Quando incontro l'amore degli altri ne rimango affascinata.

Intendo l'amore tra altre persone non l'amore degli altri verso di me.

L'amore che si tocca tra due persone che prendono il caffè insieme, l'amore che si sfiora tra due persone che si scambiano i coni gelato per assaggiarli.

Ma anche esempi più vicini a me, l'amore tra una mia amica e il suo recentissimo fidanzato.

Si amano così tanto da commuovermi, sono stati a Parigi e vedere le loro foto mi ha toccato nel profondo.

C'è davvero qualcosa che è magico.

Qualcosa che non ho. O meglio che non ho più da tanto tempo.

Ah già..si chiama fidanzato :-P

venerdì 29 febbraio 2008

incontri del terzo tipo


In tre giorni a Roma per lavoro sono riuscita a vedere:

Anna La Rosa che mangiava al mio stesso ristorante

uno dei Cesaroni che si è perso con me e mi ha chiesto indicazioni stradali

un regista emergente con tutto il suo entourage, all'aereoporto di Caselle; mi hanno offerto anche una cosa al bar



Voglio dire..magari la prossima volta incontro il principe azzurro de Roma?


giovedì 21 febbraio 2008

Sincronismi


"Esistono dei "sincronismi" - mi dice un ragazzo al mercato- sono delle risposte, non delle coincidenze. Noi abbiamo dentro di noi tutte le risposte, basta saperle leggere. I sincronismi in questo ci vengono in aiuto, cogline il senso nella tua giornata"

".."

"Pesca un sincronismo dal cestino"

Io mi destreggio tra i suoi barattoli di miele del banchetto e pesco un bigliettino a caso, l'unico non colorato del mucchio.

Il mio sincronismo è " L'ottimismo non è un'utopia".

Sorrido, ringrazio, torno al lavoro.


All'ottimismo in sè dedico questa canzone, ascoltata in auto, in un ritorno da una città amara come il Campari.

Chi me l'ha fatta ascoltare, Mara, ha avuto il coraggio di farla sua.








Mentre Sogni -Modà-


Mi piacerebbe che io fossi quello che

Tu sogni , così io mi posso trasformare poi

Ti posso accontentare

Appena sorge il sole

Venendoti a svegliare

Per farmi respirare

Se tu volessi il blu

Della notte che più ti piace io non esiterei a cercare

Due ali per volare, volare fin lassù

Per prenderti quel blu

E poi tornare giù

E mi rendo conto anche che

Che meriti più di quello che

Che un uomo come me

Vorrebbe dare a te

Ma non è escluso che

Io cambierò per te

Se il temporale poi

Verrà a cercarti per

Portare la tristezza dentro te allora

Io più in alto volerò

I tuoni vincerò

Sole diventerò

E ti sorriderò

Vorrei darti di più

Di quello che non ho

Vorrei poterti entrare dentro al cuore in modo che

Che quello che vuoi te

Che quello che non c'è

Lo cerco dentro me

E lo regalo a te

mercoledì 13 febbraio 2008

Me ne frego


Insomma è quasi San Valentino e già che ci siamo... consacro questo mese di blog all'amore, in tutte le sue forme: vero, sperato, insperato, sussurrato, per un uomo, per una donna, per un amico, per chi non c'è più.

Amore...che parola gigantesca piena di responsabilità.

Ha tantissime sfumature, io ho capito che si ama ogni persona in modo diverso. Ho amato per fortuna e per sfortuna molto finora. Ho amato essendo stata ricambiata e non. Ho amato con la paura di sbagliare e di non saper tornare indietro, ho amato con foga e speranza e ho amato con attesa.

Di tutto questo amore adesso cosa mi rimane? Il terrore di provarlo di nuovo. Di sentire di nuovo che una persona è importante nella mia vita. Perchè l'amore per me si è appiccicato al dolore, alla sofferenza.

Rimettersi in gioco per soffrire di nuovo, no, no. Non posso accettarlo.

Eppure è così, se ammetto che mi sono innamorata ammetto anche la mia fragilità.

Se ammetto che mi sono innamorata della persona sbagliata nel momento sbagliato, ammetto la mia stupidità.

Ma non riesco a farci nulla.

Non controllo questa cosa.

Non lo ammetto con facilità, perchè mi sembra di essere un bersaglio per il dio dolore, un bersaglio dipinto di colori sgargianti in un deserto. Troppo facile che mi faccia male.

Che fare dunque? Scappare dall'amare qualcuno di sbagliato?

Amare comunque ?

Ci ho pensato e per ora ho trovato una soluzione.

Una soluzione ruffiana, se vogliamo.

ME NE FREGO.

Sì sì me ne frego. La vita mi ha dato questo? Mi ha servito una mano con le carte più accozzate del mondo e non posso farci poker? Provo a fare scala. Non mi viene, pazienza. Non ho lasciato il tavolo. Ho perso soldi? La prossima mano magari andrà meglio.

Ma chissenefrega di sta sfiga continua.

Io mi godo quel che ho. Domani poi, forse, piango.


martedì 12 febbraio 2008

un po' di musica per rallegrare gli animi


Mi sono innamorato di te
Luigi Tenco
L. Tenco
(1962)

Mi sono innamorato di te
perché non avevo niente da fare
il giorno volevo qualcuno da incontrare
la nottevolevo qualcuno da sognare
Mi sono innamorato di te perché non potevo più stare solo
il giorno volevo parlare dei miei sogni
la notte parlare d'amore
Ed ora che avrei mille cose da fare
io sento i miei sogni svanire
ma non so più pensare
a nient'altro che a te
Mi sono innamorato di te
e adesso non so neppure io cosa fare
il giorno mi pento d'averti incontrato
la notte ti vengo a cercare.

venerdì 8 febbraio 2008

Ciliegi in fiore


E' ora di realizzare i miei desideri. Tanto se non lo faccio ora, quando?

L'anno prossimo magari non avrò più i soldi o la voglia, tutto potrebbe essere uguale o diverso.

Quindi me ne vado a vedere i ciliegi in fiore, la Sakura, a primavera.

A vedere uno spettacolo unico al mondo e un Paese, il Giappone, che ha in sè le estreme contraddizioni di ogni posto orientale. I grattacieli e i templi, la caccia alle balene e l'estrema delicatezza in ogni gesto.

lunedì 4 febbraio 2008

Addio e benvenuto


Questo post nasce dall'esigenza di dire..basta!!!!

Basta inutilità ( vedi post precedenti), basta essere sempre la persona comprensiva, brava, buona che capisce le esigenze di tutti e cerca di farsi in 4 per rispettarle.

Basta con le persone che non credono in me e che non mi sono state vicine nei momenti di bisogno.

Basta con quelle che mi dicono che io sono quella "buona" e quindi quella che capisce sempre.

Basta con quelle che mi dicono la situazione è impari, ma è questa e arrangiati.


...Benvenuto o ben ritrovato a chi mi vorrà bene sul serio!!!

lunedì 28 gennaio 2008

Il saper vivere di Donna Letizia

In una parola: imperdibile!

capitolo 5 :
Se passati i ventitrè o i venticinque anni la ragazza che fino a ieri era un fiore incominica improvvisamente ad appassire, si fa acida e nervosa, la madre non tarderà a "capire" ...

mercoledì 23 gennaio 2008

SQUILIBRI SENTIMENTALI

Oggi ho scoperto che lo squilibrio sentimentale nella mia famiglia ha saltato una generazione e ha travolto la mia.
Dev'essere genetica di cercare storie assurde, trovarle e non sapere da che parte andare..

lunedì 14 gennaio 2008

REGALO INUTILITA'


Non me ne faccio niente e regalo, come super offerta del primo 2008:



-la costante presenza di un M. nella mia mente



-un M. che mi ha deluso a cui auguro una perenne dissenteria



-un M. che mi dice "ho un problema, ho paura dei legami"( n.b. dopo, vediamo,... 9 mesi che ci più o meno male ci frequentiamo)



NOTA PER IL GENTILE LETTORE:

Tutti i M citati non sono la stessa persona, ognuno è un nome e una persona diversa.



DEDUZIONE:

cambio lettera dell'alfabeto e andrà meglio?


giovedì 10 gennaio 2008

ASTINENZA!!!!!


Pc rotto..diagnosi..2 settimane..90 euro..

Sono in astinenza totale.. mi parcheggio a casa d'altri per vedere la posta...aargh!!!