Se niente importa, non c'è più niente da salvare

venerdì 26 febbraio 2010

gratta e perdi


Quando non si hanno più pentole a cui grattare il fondo si passa a grattare il fornello?
Quando si smette di rigare tutto?
Quando si lancia la spugnetta contro il muro e si dice basta?

Non è colpa mia.
Un Gratta e vinci in cui non si vince niente, smetti di grattare ossessivamente, mi ha detto qualcuno.
I numeri non cambieranno e non c'è nessuna estrazione finale tra i tagliandi non vincenti.

3 commenti:

F. ha detto...

E siccome il dottor Freud era un genio, l'immagine che hai messo è quella di un biglietto vincente.
10mila euri e non 500mila, d'accordo.
Ma almeno in linea teorica non dovrebbero fare schifo, ecco :)

Federica ha detto...

non so se ridere o piangere

2k ha detto...

Complimenti a chi ha vinto i 10.000€ :)